Nuovo articolo nella sezione Storia!

Alessio Costarelli inaugura il nuovo anno scolastico di Clamm con il secondo capitolo della trilogia iniziata a giugno (click qui se vi siete persi il primo episodio) riguardante una donna molto particolare del XVI secolo: Giovanna da Piacenza. Ecco un piccolo estratto del post:

Ma il messaggio di Giovanna non fu affidato unicamente ai due cicli pittorici, bensì anche ad un certo numero di…

View On WordPress

Nuovo articolo nella sezione Letteratura!

Nuovo articolo nella sezione Letteratura!

Un autore audace, un testo controverso: è il Vangelo Secondo Gesù Cristo, dello scrittore portoghese e premio Nobel José Saramago. Ci parla di questo libro che è costato al suo autore l’eterna disapprovazione – persino post-mortem – della Chiesa il nostro Daniele Franco. Ecco un estratto del post:

L’autore conosce usi e costumi della società del tempo, conosce le dinamiche e i meccanismi della…

View On WordPress

Il Vangelo secondo Gesù

Il Vangelo secondo Gesù

Il Vangelo secondo Gesù Cristo di José Saramago: un libro sorprendente e anticonformista, che nel trattare la storia di Gesù da un punto di vista originale ne coglie forse meglio di altri il senso più autentico e umano. (more…)

View On WordPress

I portici di Bologna - parte III
I portici di Bologna tra Europa ed autoctonia (XVII-XX sec.)

(more…)

View On WordPress

Apologia delle soluzioni immaginarie
Una riflessione ispirata dalla lettura delle opere di Alfred Jarry, inventore della “patafisica”.

(more…)

View On WordPress

Vita di Gia
Prima di Cindy, Christy e Linda, c’era solo un nome: Gia. Breve storia di una breve vita nel glitterato universo della New York di fine anni ’70.

(more…)

View On WordPress

reblog with  4 note
unsecolobreve:

27 Giugno 1980Tragedia di Ustica.
reblog with  4 note
Ustica
reblog with  7 note
tudelmionullachenesai:

27 giugno 1980, ore 20:08: il volo IH870 decolla da Bologna, non arriverà mai a Palermo. 
reblog with  7 note
Ustica, ammissione francese alla vigilia dell’anniversario: “Solenzara era aperta”

La procura di Roma ha raccolto la sfida della Francia, che ha ottemperato alla rogatoria partita da piazzale Clodio ed è riuscita a rintracciare 14 ex militari dell’Armée de l’air che quella sera di 34 anni fa erano in servizio alla base di Solenzara, in Corsica, i cui caccia, è stata l’ammissione, volarono ben oltre le dichiarate cinque del pomeriggio. Eppure era la base che a lungo si disse “chiusa”, non più operativa dalla metà di quel pomeriggio. Ma ci fu chi smentì la versione ufficiale dei francesi: il generale dei carabinieri Nicolò Bozzo che, caso volle, fosse in vacanza a poca distanza, quell’estate. E che, nel corso del tempo, lo disse e lo ribadì: la sera del 27 giugno 1980 aerei francesi erano decollati e atterrati da quella base corsa tanto che, al tempo, del tutto ignaro di ciò che era appena successo più a sud, non poté prendere sonno a causa del traffico aereo.

Così, dopo tante smentite da parte dell’Eliseo e dopo lo scetticismo di chi pensava di poter rintracciare anche solo uno dei militari, ecco che arrivano le prime notizie di ciò che è accaduto di fronte ai titolari dell’indagine, il procuratore aggiunto della Repubblica di Roma Maria Monteleone e il sostituto Erminio Amelio. La notizia, data prima dal quotidiano L’Unità, al momento non contiene molti altri dettagli, visto il riserbo dell’autorità giudiziaria sui contenuti delle dichiarazioni rese dagli avieri in servizio in Corsica. Ma nel giro di un periodo relativamente breve, forse qualche mese, ulteriori particolari potrebbero aggiungersi in merito a ciò che accadde nei cieli del Mediterraneo dove – si sa, questo è certo, lo hanno ribadito ormai diverse sentenze della giustizia civile – si combatté una guerra non dichiarata.

(Fonte: autolesionistra)

Ustica, 34 anni

A 34 anni di distanza dalla strage dell’aereo Douglas DC-9 dell’Itavia, colpito e distrutto nei cieli sopra alla bella Ustica, il governo francese toglie il segreto di stato e riapre una questione che ora, dichiaratamente, inserisce l’accaduto in un’azione di guerra. Hollande ha ammesso che i due caccia francesi di stanza a Solenzara, in Corsica hanno continuato a volare anche dopo la mezzanotte,…

View On WordPress

Nuovo articolo nella sezione Storia!

Nuovo articolo nella sezione Storia!

Una donna particolare, specie per il periodo in cui è vissuta: Alessio Costarelli ci parla di Giovanna da Piacenza e di come, all’inizio del 1500, pose il proprio monastero al centro della scena politica (e non solo) italiana. Ecco un estratto del post:

Il monastero […] era necessariamente divenuto il naturale destino di quelle fanciulle di nobili natali di tutto il contado che per vari motivi…

View On WordPress

Giovanna da Piacenza, Badessa e Signora - parte I

Giovanna da Piacenza, Badessa e Signora – parte I

Breve storia del monastero di San Paolo a Parma e di colei che, nel primo quarto del XVI sec., lo pose al centro dello scenario politico ed artistico della nostra penisola.

(more…)

View On WordPress

Parvenze della Natura
Anteprima per CLAMM Magazine di una mostra di pittura che si inaugurerà a Bologna il prossimo 7 giugno. “Forme fantastiche in sembianze naturali” di Tiziana Baiesi: un modo diverso di contemplare la Natura.

(more…)

View On WordPress